Mostra temporanea "ZU LOB UND EWIGER GEDACHTNUS" (“A LODE E PERPETUA MEMORIA”)

11/04/2019

Nel castello di Ambras di Innsbruck

L’imperatore Massimiliano I si spense il 12 gennaio 1519. L’arciduca della Casa d’Asburgo nacque a Wiener Neustadt nel 1459. Sposando Maria di Borgogna, nel 1477 divenne duca di Borgogna, nel 1486 fu incoronato Re del Sacro Impero Romano Germanico, nel 1493 prese possesso dell’impero asburgico e dal 1508 al 1519 fu imperatore del Sacro Romano Impero di Nazione Germanica.

In occasione dei 500 anni dalla sua morte, il castello di Ambras ospita la mostra temporanea »Zu lob und ewiger gedachtnus« (“A lode e perpetua memoria”). L’esposizione si focalizza sulle opere artistiche dedicate a Massimiliano le quali giunsero al castello di Ambras per mano del pronipote, l’arciduca Ferdinando II (1529–1595). Elemento tematico centrale è il cenotafio di Massimiliano: il monumento sepolcrale eretto nella chiesa imperiale di Innsbruck è uno dei monumenti di epoca rinascimentale più importanti d’Europa. Ultimata dall’arciduca Ferdinando II nel 1584, questa eccezionale opera fu voluta dal padre, l’Imperatore Ferdinando I, il quale diede attuazione alle ultime volontà di Massimiliano nel 1528.

Curata da Veronika Sandbichler e Thomas Kuster, la mostra temporanea si colloca all’interno della rassegna Innsbrucker Osterfrühling e dell’Anno di Massimiliano 2019 ed è corredata da un catalogo in lingua tedesca e inglese.

Nel corso della sua vita, l’imperatore Massimiliano I sviluppò una forma di pensiero che assunse dimensioni storiche. Con le sue pubblicazioni autobiografiche, i ritratti, le monete e il progetto legato al suo monumento funebre egli volle perpetuare la propria memoria. Si adoperò affinché il suo ricordo si tramandasse alle generazioni future che lo avrebbero ricordato come nobile cavaliere e impavido condottiero, eletto dalla provvidenza quale difensore della Cristianità dai miscredenti. Altrettanto importante fu per lui la rappresentazione genealogica della sua eredità mettendo in risalto le proprie origini e la grandezza dell’Austria.

Al centro dell’esposizione troviamo il cenotafio di Massimiliano. Il nipote di Massimiliano, l’imperatore Ferdinando I, aveva stabilito che fosse eretto a Innsbruck inserendo nel progetto una tomba monumentale recante un rilievo in marmo che rappresentasse i momenti salienti della vita dell’imperatore. La bozza fu realizzata su carta nelle dimensioni originali da Florian Abel, pittore attivo a Praga, e rappresenta oggi una rarità tra le opere grafiche cinquecentesche. Le scene ritraggono la battaglia di Hennegau del 1478, la riconquista dei territori austriaci dagli Ungheresi nel 1477 e nel 1485, la cerimonia nuziale del 1496 tra il figlio di Massimiliano I, Filippo il Bello, e Giovanna di Castiglia, la guerra svizzera del 1499, la conquista di Stuhlweißenburg nel 1490, la guerra per la corona di Napoli del 1503 e la guerra bavarese del 1504.

Altro fiore all’occhiello della mostra è la »visualizzazione del cenotafio di Massimiliano I« (»Maximilian goes digital«), realizzata grazie alla collaborazione tra il Land Tirolo e l’università di Innsbruck che permetterà un confronto diretto con la bozza originale conservata nel castello di Ambras: grazie a questo progetto il visitatore potrà assistere all’animazione del rilievo della tomba che si trasformerà in un’esperienza virtuale.

La mostra propone un percorso all’interno del castello che illustra gli influssi di Massimiliano sulla storia costruttiva del maniero e le opere d’arte dell’epoca in esso custodite. Gli eccellenti oggetti esposti provenienti dalle collezioni del Kunsthistorisches Museum illustrano la particolare influenza che l’eredità di Massimiliano ebbe sul pronipote Ferdinando II.

Informazioni importanti:

Periodo: dall’11 aprile al 31 ottobre 2019
Orari: tutti i giorni dalle 10 alle 17
Link per maggiori informazioni: www.schlossambras-innsbruck.at

Contatti:
Schloss Ambras Innsbruck, Schlossstraße 20, 6020 Innsbruck, Austria
info@schlossambras-innsbruck.at, +43 1 525 24 - 4802, www.schlossambras-innsbruck.at, www.facebook/schlossambras

 

Immagine 1:
Florian Abel, 1561
Bozza del cenotafio dell’imperatore Massimiliano I
Tempera su carta, 474 × 209,5 cm
Kunsthistorisches Museum di Vienna,
Kunstkammer, codice inventario KK 4971
(castello di Ambras, Innsbruck)
© KHM-MUSEUMSVERBAND

Immagine 2:
Pala d’altare di San Giorgio appartenuta all’Imperatore Massimiliano I (dettaglio)
Sebald Bocksdorfer (intagliatore),
Sebastian Scheel (pittore), attorno al 1500
© KHM-MUSEUMSVERBAND